Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

de luca corsaLa finale maschile di Coppa del Mondo di pentathlon moderno, disputata oggi in Bielorussia, ha regalato all'Italia la qualificazione ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016. Una giornata straordinaria con il 28enne atleta romano Riccardo De Luca che ha centrato la doppia impresa, ossia quella di vincere la finale di Coppa del Mondo 2015 e di qualificarsi, come primo pentatleta europeo in assoluto, per l'Olimpiade del 2016.

 

L'atleta dei Carabinieri, campione europeo nel 2012 e nello stesso anno campione del mondo a squadre, vince per la prima volta in carriera la finale di Coppa del Mondo: un'impresa riuscita in campo maschile soltanto a Cesare Toraldo nel 1991. Una vittoria ottenuta con 1474 punti, centrata grazie a una gara praticamente perfetta: l'azzurro, infatti, ha vinto la prova di scherma e quella di equitazione e nel combined ha rimontato due posizioni chiudendo al primo posto.

 

“Sono strafelice per questo successo – ha detto l'azzurro a fine gara – perché era da qualche mese che non riuscivo ad esprimermi al massimo nelle gare importanti, e invece la gara perfetta mi è riuscita qui a Minsk dove in palio c'era la qualificazione olimpica. Ho raggiunto un traguardo importante, ma la stagione è appena iniziata e ora punto a salire sul podio ai prossimi Mondiali ed Europei”.


"E' una grandissima soddisfazione per la nostra Federazione – dice il Presidente della Fipm Valter Magini – e oltre a fare I complimenti a De Luca, ringrazio tutti i nostri tecnici che lavorano in modo esemplare. Siamo tutti felici per questo risultato che ci garantisce già un posto all'Olimpiade, ma non abbassiamo alla guardia perché il nostro obiettivo è vincere una medaglia a Rio de Janeiro. Con questa vittoria, l'ennesima di questi anni conquistata dagli atleti azzurri in tutte le categorie, stiamo dimostrando di lavorare in modo serio ed efficace”.

Questi i risultati degli altri due azzurri in gara: Poddighe 29° con 1376 punti, Petroni non ha preso parte alla prova finale del combined a causa di un problema fisico, chiudendo al 34° posto con 832 punti.

 

Si tratta del 25° qualificato azzurro per Rio 2016.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Close','next':'Next','previous':'Previous','cancel':'Cancel','numbers':'{$current} of {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://www.rio2016.coni.it/it/home/news-italia-team/654-cdm,-riccardo-de-luca-vince-in-bielorussia-e-vola-a-rio-2016.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE";